ESPERIENZA FUORI CORPO, PROIEZIONE ASTRALE E FOSFENISMO

ESPERIENZA FUORI DAL CORPO
Il direttore della scuola del dottor Lefebure, Daniel Stiennon, ha praticato per molti anni gli esercizi di tensione statica. Nel testo seguente, racconta le sue esperienze di proiezione astrale, dalle prime fasi della sua formazione alla produzione di fenomeni altamente spirituali.

‘Ricordo le mie prime esperienze extracorporee come sono avvenute ieri. Dopo 2 mesi di pratica, al ritmo di mezz’ora al giorno, ho osservato che stavo ripetendo gli esercizi nella mia mente mentre dormivo, cioè che il mio « doppio » stava riproducendo gli esercizi di tensioni statiche. Questo processo mi ha tenuto assolutamente cosciente mentre dormivo. La coscienza del mio « doppio » e lo stato di ipercoscienza, mi hanno permesso di muovermi nel mondo sottile con perfetta facilità.

All’inizio, essere consapevole del mio « doppio » mi ha permesso di volare e librarmi nell’aria, di percorrere enormi distanze a una velocità tremenda, di salire e scendere come un aereo supersonico. Questi momenti sono stati incredibilmente piacevoli e meravigliosi e mi hanno ricordato quello che ho vissuto da bambino. Di notte, ho spesso avuto l’impressione che il mio letto stesse decollando con me, viaggiando in un universo fantastico che solo i bambini possono immaginare, come ‛Alice nel paese delle meraviglie ». « 

È interessante notare che molti bambini hanno questo tipo di esperienze e che la fantascienza e il fantasy sono semplicemente l’esteriorizzazione degli adulti di questa ricca e affascinante vita interiore.

Ecco alcune delle mie prime esperienze con la pratica delle tensioni statiche. Li ho selezionati per cercare di trasmettere com’è veramente la proiezione astrale.
Marzo 1986: dopo due mesi di pratica delle tensioni statiche, quarta esperienza extracorporea.

Dopo un piccolo viaggio in un universo sottile, ho deciso di tornare nel mio corpo, cercando di rimanere lucido fino a quando il mio doppio non è tornato nel mio corpo fisico.

Ho deciso di procedere per gradini e di fermarmi prima sul tetto di un grande edificio vicino. Ho sentito un rumore che interpreto come il rumore di un aereo a reazione. Ho iniziato a farmi prendere dal panico: ‘E se l’aereo mi colpisse?’. Questo dubbio mi ha fatto tornare nel mio corpo quasi istantaneamente e all’improvviso mi sono svegliato. Il mio cuore batteva forte e la temperatura sulla superficie del mio petto era la stessa come se avessi la febbre.

Dieci minuti dopo, questa sensazione era scomparsa. Ho capito che il suono che avevo interpretato come il rumore di un aereo era in realtà il rumore del camion della spazzatura.

Conclusioni:
1) Ci sono livelli di coscienza in cui la mente può creare tutto ciò che vuole.

2) È meglio avere un cuore sano per praticare la proiezione astrale. Si noti che i non vedenti non guidano auto da corsa.

3) Le esperienze fuori dal corpo sono sensazioni potenti. Bisogna essere un po ‘alla ricerca del brivido per apprezzarli davvero. Ma se lo sei, questa è un’opportunità per provare sensazioni incredibili in modo sicuro ed economico.

Ho deciso di provare a padroneggiare quello che le tradizioni chiamano « piano astrale inferiore », un piano di coscienza su cui la mente può creare tutto ciò che vuole. Con pazienza e perseveranza, ho imparato a passare attraverso porte chiuse, muri, soffitti, alberi e vari oggetti come tavoli o armadi.
Dopo pochi mesi, questo processo è diventato come una seconda natura.
Sebbene queste esperienze siano state molto piacevoli, ho deciso di provare qualcosa di un po ‘più emozionante.

Nei libri di occultismo, gli autori menzionano i pericoli della proiezione astrale, principalmente le creature che popolano il piano astrale inferiore. Ma come posso creare entità del genere quando non sono particolarmente colpito da questo tipo di letteratura? Durante le esperienze extracorporee, incontriamo la nostra stessa psiche. Il mondo in cui approfondiamo è influenzato dalle nostre convinzioni, dai nostri pregiudizi, dal nostro intelletto, dal nostro modo di vivere, dalla nostra istruzione e dai libri che abbiamo letto, anche molto tempo fa.
Così, durante una proiezione astrale, ho deciso di creare la mia “entità”. Ho creato un drago a tre teste che conteneva tutte le mie paure. Era una materializzazione dei miei sentimenti di paura più profondi.

Ho deciso di ingaggiare un combattimento con la creatura durante un fantastico inseguimento astrale. Mi sentivo sempre più spaventato, come un soldato inseguito dai nemici.

Ho giocato a quel gioco per un po ‘, finché non ho deciso di finirlo svegliarmi. L’esperienza è stata proprio come un film thriller, anche se molto più intensa.

Amplificazione dei sentimenti nei piani sottili.
Tra le esperienze classiche raccontate da alcuni autori, il tema dell ‘”amore astrale” è ricorrente. I pensieri possono essere caricati con qualsiasi tipo di emozione, quindi perché non un’emozione erotica?
Durante le tensioni statiche, ho visualizzato una cascata di scintille che ruotavano attorno al mio partner.

Dopo una settimana di pratica di questo esercizio, mi sono svegliato nel cuore della notte dalle tensioni statiche eseguite dal mio doppio. Ho percepito il doppio del mio partner. Ero pervaso da una sensazione fortemente erotica, molto più intensa del solito.

Fare l’amore “astrale” è una sensazione incredibile, esilarante e impossibile da descrivere. Una fantastica scoperta.

Dopo sei mesi, ho considerato di aver esplorato le principali sensazioni dell ‘”astrale inferiore”. In qualità di ricercatore ed esploratore, la conclusione che ho fatto è stata che tutto è connesso alla psiche della persona. Quello che provi mostra chi sei. Ci sono tante esperienze diverse quanti sono gli individui. Per una persona con una mente sana, questo piano è una riserva infinita di percezioni e sensazioni: i nostri pensieri amplificati …

Novembre 1986
Ho deciso di densificare ulteriormente il mio doppio per raggiungere un altro piano di coscienza.
Il tema del mio programma di esercizi era rappresentare il mio doppio all’interno del fosfene, riempito da un vortice di luce, mentre visualizzavo cascate di scintille che ondeggiavano a un ritmo preciso tra l’immagine del mio doppio e me stesso. La luce sale all’interno dell’immagine del mio doppio, dal perineo alla sommità della testa, e poi torna indietro intorno al mio doppio. Ancora una volta, la cascata di scintille va dal mio corpo alla rappresentazione del mio doppio, vi entrano, si raccolgono nel perineo, si alzano vorticosamente, e così via, seguendo un ritmo preciso.

Otto giorni dopo, le tensioni statiche si ripetevano mentre dormivo, con una forza che non avevo mai provato prima. Una forza maestosa in cui percepisco il mio doppio circondato da potenti e vorticose correnti di luce. Portato via da queste correnti, ho iniziato a muovermi verso l’alto come un razzo.

Ho avuto la sensazione di essere sopra le nuvole, in un cielo molto limpido. È un’esperienza inebriante, accompagnata da una sensazione di calma e bellezza.
Ho avuto questa esperienza diverse volte. Ma ogni volta sentivo che c’era un limite alla mia elevazione, un limite che non potevo oltrepassare.

Dicembre 1986
Grazie agli esercizi di tensione statica è facile produrre esperienze extracorporee. Tuttavia, bisogna imparare come evolversi in quell’universo intangibile.
Poche persone riescono a raggiungere i piani superiori della coscienza dove incontrano una guida spirituale che li aiuta nella loro ricerca.
Per comprendere appieno questo problema, confrontiamolo con il viaggio sulla Terra. Ci sono tanti sentieri da percorrere, tanti paesi da visitare, tanti posti dove andare. Il mondo è vasto.

La principale differenza nel piano astrale è che occorrono informazioni precise per arrivare ovunque. Non si può andare da nessuna parte senza una conoscenza preliminare.

Bisogna studiare a fondo le chiavi che daranno loro accesso ai vari piani di coscienza, allo stesso modo in cui bisogna studiare le mappe prima di partire per un trekking.

Questo è il significato profondo del termine meditazione: dal latino meditatio, “esercizio”. Per raggiungere grandi esperienze, bisogna avere le chiavi giuste.

Tutte queste informazioni possono essere trovate nel CD “Meditation for Elevating the Soul Through the Cosmos” del Dr. Lefebure.

L’esercizio di meditazione consiste nell’aggiungere una sessione di meditazione agli esercizi di tensione statica. Questa meditazione consiste nel dare una direzione ai propri pensieri.

Meditazione cosmica
Gennaio 1988
Sapevo che il dottor Lefebure meditava in direzione della costellazione del Sagittario, come ne avevamo discusso. Ho iniziato a raccogliere informazioni su questa regione del cosmo nei libri di astronomia. Come ho detto prima, è meglio preparare la propria proiezione astrale, allo stesso modo in cui si prepara un viaggio all’estero.

Dopo aver consultato libri e immagini di astronomia, ho praticato gli esercizi di tensioni statiche, tenendo presente il ricordo delle foto della costellazione del Sagittario. Non appena l’immagine di una delle immagini era chiara nella mia mente, vi ho associato l’immagine del dottor Lefebure. Quindi, ho visualizzato cascate di scintille che si muovevano da lui a me, con l’idea che stesse facendo le contrazioni mentali.

Dopo diverse sessioni di pratica, ho sperimentato il contatto. Mi sono ritrovato con il dottor Lefebure, da qualche parte nello spazio. Non eravamo soli e mi ha presentato ai suoi maestri. Hanno parlato insieme, poi niente. Nero come la pece. Mi sono svegliato la mattina con solo pochi frammenti di memoria della notte.
Il dottor Lefebure mi ha chiamato la mattina e mi ha chiesto se fosse successo qualcosa la scorsa notte. Non osai parlare e rimasi in silenzio per alcuni secondi. Ha anticipato la mia risposta e mi ha detto che mi aveva incontrato, che ero apparso fatto di luce e che avevamo parlato di iniziazione.
Il legame è stato creato oltre i miei sogni più sfrenati!