VIAGGIO ASTRALE

Ios – SOGNI INIZIATICI
L'altroieri sera ho fatto come al solito i miei esercizi di tensioni statiche, ma questa volta mi sono addormentato con le cuffie sulle orecchie e con gli esercizi in continuo per quasi tutta la notte e… ho fatto un incontro nel mio sogno: era il dottor Lefebure. Da quello che mi ricorso, direi che sia durato 2 minuti, tuttavia avevo la sensazione di vivere con un'intensità che fino ad allora mi era sconosciuta. Al risveglio avevo un ricordo molto forte del suo aspetto fisico (abbigliamento, viso) e di quello che mi ha fatto vedere, il suo libro l'iniziazione di Subud, questo titolo mi è apparso in lettere grossissime di un colore estremamente vivo, poi ho rivisto il dottor Lefebure che mi faceva un sorriso. E' tutto ciò che mi ricordo.
Al mio risveglio, mi sono interrogato per quasi un'ora per capire se era solo un sogno oppure un "incontro", perchè avevo paura di farmi delle fantasie. Bisogna sapere che quello non era veramente un libro che contavo di procurarmi per la semplice e buona ragione che il pezzo descrittivo di questo libro è "l'introduzione all'opera…", avevo letto abbastanza introduzioni sul sito e quindi volevo passare alle tecniche pratiche.
Ho telefonato al sig. Stiennon per ordinare "Kundalini Tomo1" e gli ho raccontato il mio sogno, lui mi ha vivamente consigliato di leggere Subud, perché doveva esserci un esercizio o delle indicazioni per me, di cui ho bisogno, tale era il messaggio del Dr Lefebure secondo il sig. Stiennon (ancora grazie a lei, sig. Stiennon). Sono ora persuaso che non si trattasse di un semplice sogno, questo mi spinge a continuare con ancora più forza, più convinzione…
Sono contemporaneamente commosso e molto eccitato. Quando riceverò i miei libri studierò Subud e… continua.


Yannick – SOGNI DI SDOPPIAMENTO e VORTICI
I sogni di sdoppiamento si susseguono e non si assomigliano. Questo è certo. (…). Mi ritrovo a fluttuare nel cosmo. Un simbolo rappresentativo di "ajna" fluttua nel vuoto. Appare contemporaneamente ad un ronzio, e quando questo si smorza, un cerchio luminoso azzurrognolo prende il posto del simbolo. Sono sempre totalmente cosciente. Fluttuo in mezzo a colori cangianti veramente magnifici. Di tutte le tonalità. Sono terribilmente brillanti. Il contrasto con il nero è magico. Vedo delle nebulose e delle specie di vortici. Degli "esseri" dalla forma di spermatozoi giganti (100 volte il mio doppio), traslucidi e leggermente aranciati, fluttuano con abbandono. Non ho più un doppio. Fluttuo. Decido di cambiare zona e prendo di mira uno di questi vortici. Mi ritrovo in pieno anno 1980. Mio padre aspetta sulla banchina del metrò dal quale io scendo (sono sempre pienamente cosciente). Io lo saluto e gli chiedo che cosa sta facendo lì. Mi dice che aspetta mia madre. Lo accompagno per un po' nelle sue ricerche e lei è un po' più lontano con una carrozzina in cui dormono il mio avatar di gioventù e il suo fratellino. Mia madre è d'altra parte in compagnia del padrino di lui, che la saluta.Mi avvicino alla carrozzina per vedere meglio, e qui l'esperienza perde di stabilità. Decido quindi di cambiare zona prima che sia troppo tardi. Prendo il volo e mi tuffo di nuovo attraverso il sole. Mi ritrovo di nuovo nel cosmo a viaggiare ad una velocità straordinaria. La sensazione è inebriante. Uno degli esseri di cui parlavo prima mi sfiora, è veramente gigantesco. E' magnifico. Non ho mai visto dei colori così belli. Voglio ripartire verso un'altra zona, questa è bella ma non molto attiva, voglio approfittare del viaggio. Riparto quindi a grande velocità. Vedo un'enormità di immagini. So che potrei fermarmi, ma niente mi tenta. Continuo quindi ad avanzare rapidamente in mezzo ai colori. Nel giro di qualche tempo, sento che l'esperienza sta per toccare la fine. Decido di svegliarmi per non perdere una briciola di tutto questo.


Tristan, France - PARIGI
Ho scoperto e cominciato a praticare il fosfenismo dopo aver seguito lo stage N°1. I primi risultati sono stati rapidi, perché nell'arco di 3 settimane di pratica dei dondolamenti mattina e sera, sono comparsi i primi sogni di sdoppiamento.
All'epoca praticavo molto il Mixaggio Fosfenico con il riflesso del sole sull'acqua della piscine, facevo anche da 4 a 5 fosfeni al giorno direttamente con il sole mescolando un pensiero positive e una preghiera e mangiavo il pranzo con la faccia rivolta verso il sole che illuminava vivamente il piatto bianco.
Praticavo unicamente dei dondolii con i mantra e osservavo il caos visivo.
Non descriverò la moltitudine dei sogni di sdoppiamento che sono riuscito ad ottenere, ma ci tengo a descriverne uno:

Ero in pieno viaggio astrale mentre sorvolavo un bellissimo paesaggio quando improvvisamente ho sentito qualcosa mi colpiva la schiena e sono partito ad una velocità vertiginosa in un vortice verso il sole. Proprio prima di entrare nel sole, ho percepito tre piccoli esseri che formavano un triangolo perfetto, vestiti con un grande mantello con un cappuccio che copriva il loro viso. I due in basso erano vestiti di nero e quello in alto di bianco. Mi ricordo di aver fatto il paragone con i miei 3 angeli guardiani (uno è maschile (bianco), gli altri due femminili (neri), rappresentativi dei colori ying e yang). Sono passato sotto di loro, poi sono entrato nel sole e là, più nessun colore! Luce dappertutto, potente, onnipresente. Nessun colore, nessuna uscita, non una sola zona d'ombra, ma una potenza straordinaria, abbagliante!

Poi ho sentito il mio corpo fisico che si disintegrava cominciando dai piedi, come se gli atomi del mio corpo si allontanassero e si disperdessero in questa luce. Questa disintegrazione è salita al livello del bacino lentamente e regolarmente, poi fino alla testa per non sentire più assolutamente esistere alla fine il corpo fisico (o eterico). E' una sensazione e un'esperienza che non sono pronto a dimenticare, perché ero letteralmente "fuso" in questa luce, senza più corpo!!
Ricordo di essermi detto allora "Noi non siamo che pensieri… nient'altro!"
Poi, una volta pronunciata questa frase, mi sono risvegliato bruscamente!.